©2017 website by Movi-mento.com

All the rights are reserved.

 exhibitions - news

CollinArte 
2/9/2018
H EDITION St. Moritz:

open link page 42/43:

H Edition St. Moritz

Claudia Hartmann

Her refined sculptures seem to come from

some remote dimension, from a distant

and ideal world, filled with bewitching

light and wondrous colours. Although

built in bronze, these works of art appear

delicate, fragile and weightless. The Corals,

distinct in conveying the same attraction

that we feel when in the presence of

natural mysterious and complex forms,

invite a quiet contemplation of the sea

depths where the slow and rhythmic

movement of the currents dictates the

passing of time. The positive and vivacious

range of reds, both bright and flaming, act

as a counterpoint to the vibrant movement

and pleasing tactile experience that the

lamellae yield when caressed.

The sculptures allow the viewer a sense

of the images and sensations that the artist

carries in her heart; memories of personal

experiences and voyages in faraway and

exotic places.

Born in Sorengo, Switzerland, in

1965, Claudia grew up in Milan. Always

eager to encounter new cultures, she

spent seven years living in Shanghai and

four in Singapore which brought a new

connection with such a diverse philosophy

that her oil painting, a passion since the

age of five, took a completely new path in

terms of maturity and vision. Some years

later, in 2006, upon her return to Canton

Ticino, Claudia discovered a new passion,

that of sculpture, to which she now

dedicates her gift in a constant journey of

stylistic and personal growth.

www.claudiahartmann.com

Interpretazioni Materiche:

Dal 4 al 29 Settembre 2017

Sarà inaugurata giovedì 7 settembre, alle 18.00, presso la sede di Lugano della BIM Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, in Contrada Sassello, la mostra “Interpretazioni materiche”, un'esposizione collettiva nata dal desiderio di quattro artiste Claudia HartmannAda Tribo, Elisabeth Hübscher e Carla Casanova di raccontare il proprio modo di rapportarsi all'arte, nel segno di un'armonia comune. Il progetto, promosso e coordinato dalla Galleria Alter Ego di Ponte Tresa Svizzera diretta da Andrea Scacciotti, ha consentito a ciascuna delle protagoniste di osservare in una nuova prospettiva il percorso compiuto finora, di selezionare le opere più rappresentative della propria ricerca e di individuare, appositamente per l'esposizione, i lavori che meglio potessero racchiudere in sé l'essenza della propria espressività e del proprio stile per aprirsi ad un dialogo profondo, vivace e costruttivo con le esperienze delle altre autrici.

In virtù di quella naturale predisposizione all'introspezione che è tipica dell'animo femminile è nato un incontro fondato sulla condivisione della comune passione per l'Arte e, in particolare, per la scultura in bronzo. Il luogo in cui è scaturita la scintilla che ha dato vita a questa interessante sinergia è la Fonderia Perseo di Mendrisio. Frequentandola, ogni artista ha avuto modo di affinare le proprie competenze tecniche ed allo stesso tempo di sperimentare il piacere di condividere procedimenti, progressi e risultati con gli altri scultori, con gli insegnanti e con i tecnici uscendo così dall'universo ovattato dello studio e dalla solitaria concentrazione della pratica individuale. L'Arte trova la propria ragion d'essere nella comunicazione tra l'opera e lo spettatore; quando il discorso diventa corale e si articola su temi analoghi  affrontati da prospettive diverse assume inevitabilmente una complessità che gli conferisce forza e una particolare ricchezza di significato. Ciascuna si fa interprete di valori tanto umani quanto universali, di un'interpretazione estetica che affonda le radici nella vita reale per poi condurre lo spirito verso un immaginario più astratto, concettuale, in cui ciascuno di noi si può ritrovare.

Claudia Hartmann trae spunto dalla natura e ci presenta una variegata serie di bronzi ispirata agli splendidi coralli che vivono nel mare. Trasmette la fascinazione provata al cospetto di forme e strutture complesse e delicate, fragili e leggere; accoglie come una sfida la loro riproposizione formale e tattile tramite un materiale di notevole durezza. La lavorazione superficiale con una patina colorata sui toni del rosso  accende le opere di una calda e raffinata brillantezza che comunica una visione serena e gioiosa della vita.

Collinarte:

03/09/2017

Con l’intento di far conoscere i talenti nascosti del nostro territorio, il Comune propone un pomeriggio di esposizione
e vendita di quadri e sculture di artisti residenti in Collina
e dintorni. Un’occasione per scoprire passioni artistiche celate e per ammirare il suggestivo nucleo di Montagnola dove si trovano Torre e Casa Camuzzi.

Programma

14.00 Apertura
16.00 Lettura in italiano e tedesco L’inizio di ogni arte

è l’amore a cura del Museo Hermann Hesse* 18.00 Musica con il quartetto di clarinetti

Simposio Clarinet quartet

20.00 Chiusura

CollinArte

Via dei Somazzi e Via Ra Cürta Montagnola, 14.00–20.00

Domenica 3.9.2017

In caso di pioggia l’evento verrà annullato

Sarà presente anche uno spazio dedicato alle pubblicazioni edite dalla Fondazione culturale Collina d’Oro e dal Comune di Collina d’Oro.

Il Ca è Letterario Boccadoro rimarrà aperto dalle 9.30 alle 20.00 e proporrà, oltre alla carta abituale, alcune specialità culinarie.

*Il Museo Hermann Hesse resterà aperto eccezionalmente no alle 20.00, biglietto di entrata al prezzo speciale di CHF 5.–/persona.
Nel Museo si potrà visitare, oltre alla mostra permanente, l’esposizione Hermann Hesse e i suoi amici musicisti. 

Scultpture Network:
START 17'

29/01/2017

Per il secondo anno consecutivo la Perseo Art Foundry di Mendrisio parteciperà al New Year’s Brunch organizzato dal circuito internazionale Sculpture Network.

Il brunch è una grande festa europea della scultura che riunisce ogni anno nel mese di Gennaio, dal 2010, le persone appassionate di scultura contemporanea: lo stesso giorno, nello stesso momento, in diverse sedi sparse in tutta Europa – 17 paesi, 45 locations fra studi di artisti, musei, gallerie, laboratori e fonderie, collegate in rete fra di loro – ci si incontra per scambiare idee e “celebrare” la scultura in tutte le sue forme.

Quest’anno con-fine edizioni sarà sponsor tecnico dell’evento che si terrà a Mendrisio e realizzerà il catalogo della mostra che sarà allestita negli spazi della fonderia Perseo.

Il volume – che sarà curato da Stefano Pesce – sarà l’occasione non solo per documentare l’evento che si terrà il 25 gennaio 2015, ma anche per raccontare come ci si arriva, cosa succede nel frattempo e… come nasce un catalogo. Questa volta vogliamo che gli artisti, i curatori, gli sponsor e tutti quelli coinvolti in questa avventura, nonché i nostri lettori, possano seguire ‘in diretta’ la realizzazione del volume, per cui, giorno dopo giorno sarà visibile online il work in progress, le pagine cresceranno, le opere diventeranno sempre di più, le pagine si arricchiranno di testi e immagini, si scoprirà insomma chi c’è dietro e come si lavora ad una pubblicazione del genere.

Oggi c’è la bozza di copertina e le prime pagine con gli appunti della redazione… seguiteci e scoprirete ogni giorno qualche novità.